Mattioli

LA RICERCA DELL’ARMONIA E IL
MIGLIORAMENTO DELLA FUNZIONALITA’

Interventi chirurgici per ogni tipo
di esigenza estetica e funzionale.

Home/Specializzazioni/Sinusite

Sinusite
I seni paranasali sono delle cavità all'interno del massiccio facciale, tutte in comunicazione col naso.

La loro funzione, insieme al naso, è quella di alleggerire il peso del massiccio facciale e di cassa di risonanza.

I seni paranasali (mascellari, etmoidali, frontali e sfenoidale) che sono rivestiti dallo stesso tessuto che riveste il naso, cioè la mucosa nasale, sono per questo considerati delle estroflessioni del naso stesso e vanno incontro alle stesse patologie. Quando ad esempio si verifica un raffreddore comune, anche i seni paranasali ne saranno interessati ed in questo caso si può parlare di rinosinusite acuta; quando poi il naso ritorna alla normalità anche la sinusite si risolve.

Quando però una deviazione del setto, o della piramide nasale, oppure una ipertrofia dei turbinati bloccano gli sbocchi dei seni, le secrezioni ristagnano in essi, si infettano e causano una sinusite acuta. Quando questi episodi non guariscono, o si ripetono con frequenza, avremo una sinusite cronica.

Esistono poi sinusiti croniche che non dipendono da difetti del naso, ma da patologie della mucosa dei seni paranasali stessi, come nel caso dei polipi. Quando ci troviamo di fronte a sinusiti croniche o poliposi è necessario intervenire chirurgicamente e l'intervento deve prevedere la pulizia di queste cavità. 

Attualmente l'operazione viene eseguita dal naso ed anche in questo caso non vengono utilizzati i tamponi. E' quindi un intervento indolore che si associa alla correzione del setto nasale, dei turbinati o alla rinosettoplastica stessa. E' quindi impensabile pretendere di sistemare un naso (setto, turbinati o rinoplastica), senza provvedere alla concomitante sinusite che si manifesterebbe in seguito con febbre ed ostruzione nasale. 

Dr. Rubens Giorgio Mattioli | P.IVA 08341250960