Mattioli

LE FORME DELLA BELLEZZA

Il volto è lo specchio dell’anima
(Marco Tullio Cicerone, De oratore, 55 a.C.)

Home/Il viso/naso

Naso
Il naso ha una importantissima funzione di filtro ed olfattiva.

La respirazione ottimale non è necessariamente collegata alla quantità d'aria che passa nel naso.

L'aria che entra durante l'inspirazione deve seguire determinati percorsi, durante i quali si riscalda (pensiamo ad esempio che respirando l'aria esterna a - 4 gradi, quando essa arriva al livello delle corde vocali ha già raggiunto 32 gradi ed il 98%di umidità!) e si purifica dalle impurità in essa sospese: le particelle di pulviscolo depositate sulla mucosa nasale vengono rimosse ed eliminate nell'arco di 15 minuti, un processo di pulitura rapidissimo se confrontato con quello a livello degli alveoli polmonari, che dura circa 60 - 120 giorni.

Il naso assolve la funzione di una vera e propria maschera anti-gas: è lui che trattiene il 90% dell'anidride solforosa che altrimenti irriterebbe e danneggerebbe i tessuti. L’anidride solforosa prodotta dalle industrie e dallo scarico delle macchine, che irrita e danneggia i tessuti, è trattenuta al 90% dal naso. 

Un naso"importante" sicuramente non presenta problemi in termini di quantità d'aria di cui consente il passaggio, bensì di qualità: il turbine delle correnti che si crea all'interno delle narici non assicura un corretto filtraggio e lascia che le impurità si vadano a depositare in gola e sulle corde vocali. 

Lo stesso problema si verifica nel caso di naso "insellato" (troppo all'insù). E' possibile invece avere un regolare flusso delle correnti in un naso di dimensioni e forma regolari.

Possiamo quindi affermare che spesso un intervento di chirurgia funzionale ha anche un risultato esteticamente apprezzabile e, per contro, un intervento di chirurgia richiesto esclusivamente per ragioni di estetica, non deve mai compromettere la funzionalità nasale. 

Dr. Rubens Giorgio Mattioli | P.IVA 08341250960