Mattioli

LA RICERCA DELL’ARMONIA E IL
MIGLIORAMENTO DELLA FUNZIONALITA’

Interventi chirurgici per ogni tipo
di esigenza estetica e funzionale.

Home/Specializzazioni/Valvole nasali

Valvole nasali
La valvola nasale determina in parte la quantità d’aria che fluisce attraverso il naso e soprattutto le direzioni aeree.

L’impiego dei trasduttori e le moderne ricerche hanno permesso di valutare il corretto comportamento delle correnti aeree all’interno del naso.

Tali studi per di più ci dicono che la funzionalità nasale è più legata a criteri dinamici piuttosto che statici (per esempio ogni 6 ore funziona una narice che si alterna con l’altra). In questa ottica riveste un’importanza fondamentale la valvola nasale che a seconda delle necessità rallenta o accelera il flusso delle correnti aeree e soprattutto ci dice di tenere in considerazione quei difetti quali gibbosità nasali, insellature, o deviazioni della piramide che interferiscono direttamente sulla connotazione della valvola nasale stessa.

Si ribadisce quindi sempre più il concetto che il ripristino completo delle funzioni nasali deve prevedere non solo le strutture anatomiche quali setto nasale e turbinati, ma anche la porzione ossea del naso esterno ed ancor più le cartilagini triangolari (dorso cartilagineo) ed i loro rapporti con le cartilagini alari (cartilagini della punta del naso)

Una curiosità a proposito della valvola nasale, può essere rappresentata dalla funzione che svolgono i famosi cerottini applicati sul dorso del naso e che vediamo molto usati dagli sportivi. Questi cerotti in effetti allargano la valvola nasale a livello del dorso cartilagineo ove vengono messi e consentono così un passaggio di una quantità maggiore di aria a livello delle fosse nasali. Lo sportivo ne può trarre vantaggio in quanto per il breve tempo di durata dell'attività agonistica ha bisogno di aumentare la ventilazione polmonare senza avere la necessità di respirare dalla bocca. In effetti questi cerottini dilatando la valvola nasale aumentando il flusso aereo attraverso il naso. Finché l'utilizzo dei cerottini è limitato a qualche ora non vi è alcuna controindicazione; se l'utilizzo dovesse protrarsi per tutto il giorno, l’eccessiva quantità di aria creerebbe dei danni alle fini strutture anatomiche del naso (esempio terminazioni olfattorie).

I cerottini nasali sono dunque utili in certi casi e per brevi periodi di tempo. Un ulteriore utilizzo che viene fatto è nei casi di russamento. La persona che ha un difetto della valvola nasale può manifestare durante il sonno la respirazione rumorosa definita russamento. L’applicazione del cerotto può regolarizzare la respirazione del naso ed in certi casi risolvere anche il problema del russamento. 

Dr. Rubens Giorgio Mattioli | P.IVA 08341250960